Incontro del Progetto Legalità

Si ringraziano il Procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Verona  dottor. sa Angela BARBAGLIO, il capo della Squadra Mobile di Verona dottor Roberto DI BENEDETTO e l’avvocato Barbara SORGATO che hanno incontrato gli studenti del Liceo all’interno del progetto Legalità sul tema “prima del carcere”. Referenti interni prof. Costantino e prof.ssa Cacciatori. Coordinatore del progetto Maurizio Ruzzenenti.

incontrolegalità

Pi-greco Day Alle Stimate

Quattordici del mese di Marzo: 14/3, una data come tante altre, ma dall’altra parte dell’oceano si scrive 3/14: da qui l’idea di dedicare un  giorno al numero π: 3,141592653589…

Quest’anno Alle Stimate organizziamo una festa in onore di  questa costante matematica: protagonisti principali sono gli studenti del Liceo Scientifico tradizionale e delle Scienze applicate; ma anche gli altri saranno coinvolti e alcune attività saranno rivolte anche agli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado (medie).

In questa occasione verrà anche inaugurata la PCR, strumento amplificatore del DNA, che va ad arricchire la dotazione, già all’avanguardia, del nostro laboratorio di scienze.

PiGrecoDay_logo

Il dott. Serpelloni Alle Stimate

La scuola nel mese di Febbraio propone agli studenti la testimonianza di Giorgia Benusiglio (martedì 12 Febbraio licei; mercoledì 13 febbraio 3^ media). Allo scopo di sensibilizzare anche noi adulti e di partecipare alla riflessione sulle stesse problematiche, il 13 febbraio in serata (h 20:45) presso l’Aula Magna interverrà il dr. Giovanni Serpelloni. Tema “Le nuove droghe: un pericolo che viene da internet”.

Il dr. Serpelloni è Director of Addictions Unit (UOC Dipendenze – Verona, AULSS9, Italy) Senior nr-fellow University of Florida – Drug Policy Institute, Department of Psychiatry in the College of Medicine Former Head of Antidrugs Policy Department, Presidency of the Council of Ministers Ita.Gov. Former Director Italian Early Warning System.gov.

serpelloni Stimate

 

 

 

Festa del Libro il 18 e 19 febbraio

festadellibro2019Torna alle Stimate la Festa del Libro. L’edizione 2019 si è svolta nei giorni 18 e 19 febbraio. I nostri alunni della Scuola Primaria sono stati protagonisti di una serie di iniziative per promuovere l’amore per la lettura. Il tema scelto per quest’anno, infatti, era l’amicizia.

Ottima la risposta dei genitori dei nostri alunni che si sono impegnati per tutta la Festa del Libro nella gestione del mercatino del libro usato con l’obiettivo di raccogliere fondi per le missioni.

Gli alunni delle varie classi hanno partecipato ad una serie di attività e laboratori, dalla realizzazione di segnalibri alla creazione di cartelloni e volantini alle letture in varie lingue, a giochi a tema.

Oltre al personale docente, anche molte mamme della nostra scuola primaria si sono impegnate per la buona riuscita della Festa che ha visto anche la partecipazione delle case editrici Pegaso e Usborne, della compagnia teatrale Gli Antanati e dell’autrice Roberta Tosi.

Incontro con Giorgia Benusiglio

Martedì 12 febbraio Giorgia Benusiglio ha incontrato gli studenti della nostra scuola dalla II Media alla V quinta Liceo.

“Dal momento in cui ho avuto una seconda opportunità, ho deciso di trasformare la mia esperienza in una lezione di vita. Oggi giro l’Italia per parlare con i ragazzi e far comprendere loro i rischi legati all’assunzione di stupefacenti. Ecco qual è la mia missione!” così Giorgia spiega l’impegno che la porta ad incontrare giovani e studenti.

L’iniziativa gode del patrocinio dell’Agesc di Istituto e del Comune di Verona.

Leggi l’articolo apparso su L’Arena cliccando qui.

benusiglio Stimate

Notte del Liceo Classico Alle Stimate

Venerdì 11 gennaio, nella scuola Alle Stimate di Verona, si terrà la terza edizione della “Notte del Liceo Classico”, dalle 18:00  alle 24:00.

Il titolo scelto per questa edizione: “L’INFINITO, IL VALORE AORISTICO DELLA CULTURA CLASSICA”, vuole coniugare una ricorrenza bicentenaria, e cioè la pubblicazione della celeberrima poesia leopardiana, e l’assenza di vincoli temporali (appunto a-oristica) della civiltà greco romana.

I veri protagonisti anche quest’anno sono gli studenti del nostro liceo, che hanno dedicato ore di lezione mattutine e tempo pomeridiano allo studio e all’approfondimento di tematiche, spalmate nelle diverse discipline scolastiche, che saranno oggetto delle performance della serata.

Un primo ritrovo in Aula Magna  per i saluti delle autorità scolastiche e cittadine , per ascoltare due ex allieve, Giulia Marrè Brunenghi, brillante musicista e Anastasia Bartoli, cantante lirica, per incontrare il professor Sandro Cavalieri, docente di matematica ed ex studente di liceo classico, per salutare alcuni nostri studenti neolaureati ed ascoltare le riflessioni del nostro Preside, professor Umberto Fasol.

Poi al terzo piano, per gustare innanzitutto le prelibatezze preparate, dopo uno studio sull’alimentazione greco-romana, dalla classe IV ginnasio.

Alcuni studenti faranno da guida ai vari percorsi: dal Labirinto, chiave di lettura dell’esistenza, al passaggio del Rubicone, momento fondamentale della nostra storia, all’infinitamente piccolo del microscopio e infinitamente grande del telescopio; si potranno poi conoscere i misteri del mito di Calipso, metafora del nascondimento volontario e involontario dell’uomo, e si misurerà l’idea di infinito attraverso un percorso sensoriale; non mancherà la matematica con frattali, equazioni diofantee e riflessioni sugli infiniti… infiniti.

E per finire un tè sorseggiato in compagnia di eroine della tragedia greca.

La serata si concluderà, ancora in Aula Magna, con una riflessione leopardiana a cura di don Vittorio Zanon, docente di italiano, medaglia d’oro all’istruzione, con una dimostrazione di lotta greco romana  e con il tradizionale ballo della Pizzica.

Leggi qui il PROGRAMMA NOTTE DEL CLASSICO

Guarda l’articolo su larena.it cliccando qui.

Buon Natale!!!

Betlemme è la svolta per cambiare il corso della storia. Lì Dio, nella “casa del pane” (Bet-lehem), nasce in una mangiatoia. Come a dirci: eccomi a voi, come vostro cibo. Non prende, offre da mangiare; non dà qualcosa, ma sé stesso. A Betlemme scopriamo che Dio non è qualcuno che prende la vita, ma Colui che dona la vita. All’uomo, abituato dalle origini a prendere e mangiare, Gesù comincia a dire: «Prendete, mangiate. Questo è il mio corpo» (Mt 26,26). Il corpicino del Bambino di Betlemme lancia un nuovo modello di vita: non divorare e accaparrare, ma condividere e donare (Francesco, omelia 24/12/2018). BUON NATALE!

p.Simone

Vincitrici corsa campestre

Nella fredda giornata di mercoledì 12 dicembre alcuni nostri studenti hanno preso parte alla prima tappa dei campionati studenteschi partecipando alla corsa campestre.
Il tracciato, insidioso soprattutto nelle prime curve, ha visto rincorrersi le categorie under 16 maschile e femminile; proprio queste ultime hanno portato a casa il primo posto a squadre.
Le nostre atlete Di Giorgi Margherita 1^scientifico, Vecchini Caterina 1^scientifico, Di Spirito Sofia 2^scienze applicate e Pan Martina 1^ linguistico si sono distinte per spirito di squadra e sacrificio salendo sul gradino più alto del podio.
Il prossimo ostacolo per le vincitrici sarà la fase regionale e noi, sicuri di ripeterci per impegno e serietà, non mancheremo di supportarle.

campionato corsa campestre