Gianna Jessen alle stimate

Gianna Jessen è stata ospite della nostra scuola mercoledì 30 novembre 2016, dialogando con i nostri studenti.

Gianna Jessen alle Stimate

Le Stimate sono state l’unica scuola veronese toccata dal suo tour in Italia. Una giornata memorabile!

E’ stata una testimone eccezionale della bellezza e del valore della vita. Gianna Jessen, californiana, nata il 6 aprile 1977, sopravvissuta all’aborto con soluzione salina, porta ancora i segni della tragica esperienza e gira il Mondo a raccontare la sua storia, più unica che rara, definendosi “bambina di Dio” e “figlia del Creatore del Mondo”. Grazie alla prof.sa Alessandra Bombana che ha fatto da interprete, Jessen ha potuto incantare gli studenti dei quattro licei per quasi due ore con le sue parole di gioia, di perdono, di amore e di sfida. Ha proposto a tutti i presenti una vita di “cose straordinarie”, rispettando le diverse vocazioni degli uomini  e delle donne. E’ stata una lezione di Vangelo vivo per i nostri ragazzi, condito con un po’ di umorismo e una vivida intelligenza femminile delle cose.

Le frontiere delle neuroscienze

carraraMartedì 2 febbraio 2016 p. Alberto Carrara, dell’Università Europea di Roma, ha dialogato con gli studenti delle quarte e quinte Liceo sul tema “Le frontiere delle neuroscienze”: per saperne di più clicca qui.

L’incontro è il secondo di un ciclo sull’enciclica “Laudato si’”.

Abbiamo infatti proposto una serie di approfondimenti che hanno come motivo ispiratore la frase del documento: «Non possiamo ignorare che l’energia nucleare, la biotecnologia, l’informatica, la conoscenza del nostro stesso DNA e altre potenzialità che abbiamo acquisito ci offrono un tremendo potere. Anzi, danno a coloro che detengono la conoscenza e soprattutto il potere economico per sfruttarla un dominio impressionante sull’insieme del genere umano e del mondo intero. Mai l’umanità ha avuto tanto potere su sé stessa» (Laudato si’, §104).

 Costanza Miriano alle Stimate
IMG_3364 ritaglio

Venerdì 22 gennaio 2016, nel contesto della Festa Patronale dell’Istituto, Costanza Miriano, giornalista, moglie, madre, scrittrice, è stata presente presso la nostra scuola, nel pomeriggio per un laboratorio di giornalismo con gli studenti dei Licei, mentre alla sera per una conferenza sul tema “Marito e moglie, un viaggio per sempre”.

“Non conosco nessuno che, se davvero determinato e deciso ad impegnarsi, non abbia visto realizzare i propri sogni.” Non ha dubbi Costanza Miriano, la già giornalista di Rai3 ed ora di RaiVaticano, moglie e mamma, quando si rivolge ai ragazzi delle Stimate, giunti ad incontrarla nel pomeriggio del 22 gennaio per conoscere più da vicino il mondo del giornalismo.

Oltre a qualche consiglio pratico su come rendere efficace un testo scritto e su come orientarsi nel mare magnum dell’informazione, tra web, carta stampata e tv, Costanza ha fatto arrivare il suo incoraggiamento a questa generazione, capace di riconoscere il vero e il bello in ciò che li circonda forse più di noi adulti, capace ancora di sognare e di lottare per i propri sogni.

 

EU back to school: i funzionari dell’Unione Europea visitano le scuole dove hanno studiato

horaciocappellarostimate

Il 24 ottobre 2014 la nostra scuola ha ricevuto la visita di un ex allievo speciale: Horacio  Cappellaro, studente alle Stimate dal 1970 al 1978, veterinario, oggi impiegato presso la Direzione Agricoltura della Commissione Europea.

L’incontro, rivolto alle classi quarte e quinte Liceo, è stato l’occasione per spiegare brevemente quali sono e come funzionano le istituzioni dell’Unione Europea, raccontando la propria esperienza di lavoro per la Commissione e spiegando agli studenti quali possono essere le opportunità di lavoro in seno all’UE.

Ezio Aceti alle Stimate

acetiallestimateIl giorno 1 ottobre 2014 Ezio Aceti (psicologo e psicoterapeuta di fama nazionale) è stato ospite della nostra scuola per un doppio incontro, dopo la grande partecipazione di pubblico a maggio.

Al mattino ha parlato al mattino agli adolescenti dei nostri Licei per aiutarli a conoscere meglio se stessi e ad essere felici….

Nel pomeriggio, dalle ore 14 alle ore 15,30 circa, sempre in aula magna, ha invece incontrato i Docenti, le mamme e i papà sul tema: “Conoscere i nostri figli per educarli, nel contesto odierno”.

Festival del Futuro 2014

festivalfuturo14Non solo nozioni, ma orientamenti concreti per il futuro: questo è ciò che la nostra scuola ha offerto agli studenti con il Festival del Futuro del 21 febbraio 2014, dal titolo “L’istruzione di oggi per il lavoro di domani”.

L’obiettivo della tavola rotonda è stato quello di aiutare i giovani, oggi pressati dal presente, a pensare il proprio futuro e quindi a collegare in qualche modo gli studi post-diploma con quello che vorranno fare nella vita professionale.
Un obiettivo parallelo era anche quello di conoscere le opportunità che il mondo degli studi e il mondo del lavoro offre o potrebbe offrire.
Faceva da sfondo al tutto una finalità superiore, quella di aiutare i giovani ad aggiungere ai sogni un ingrediente, l’etica: senza etica, infatti, non c’è futuro.
Il mondo di oggi aspetta il contributo dei giovani per la costruzione di un’umanità migliore, dove i beni particolari, come dice Papa Francesco, sono a disposizione del bene comune.
Stimoli, Idee, sogni, progetti, studi, si sono intrecciati a più voci con gli interventi di:

  • Andrea Pensiero, Franklin & Marshall
  • Antonio Benetti, Dirigente scolastico di Verona
  • Tommaso Dalla Massara, Università di Verona
  • Fabio Capri, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Alessandro Cimatti, Fondazione Bruno Kessler e Università di Trento
  • Paolo Cadolino, London Business School
  • Ciro Camèra (ImaginaryLab)
  • Corrado Ocone (funzionario della libera università LUISS di Roma)
  • Francesco Lerario, Dipartimento di Lingue, Stimate, Verona

Per vedere la locandina con i dettagli clicca qui.